Antonella Ceccagno, Sergio Scalise

Classification, Structure and Headedness of Chinese Compounds

  • Abstract

Informations and abstract

Keywords:

In questo lavoro abbiamo presentato una tabella dei tipi dei composti del cinese, come elaborata all'interno del progetto Morbo/Comp dell'Università di Bologna. Sulla base di questi dati, abbiamo discusso problemi relativi alla classifi cazione dei composti cinesi, alla loro struttura interna e soprattutto problemi relativi alla posizione della testa. Abbiamo sostenuto e dimostrato che per studiare la testa dei composti del cinese è necessario prendere in considerazione tutte le informazioni connesse ad un composto e cioè classifi cazione, categorie e funzioni dei costituenti, categoria di uscita del composto. Con questo tipo di informazioni siamo stati in grado di dimostrare che non è vero che il cinese sia una lingua priva di testa, come sostenuto da Huang (1997). Abbiamo poi discusso a fondo il recente contributo di Packard (2000) e soprattutto il suo "Headedness Principle" secondo il quale in cinese i Verbi hanno testa a sinistra e i Nomi testa a destra. Sulla base della nostra Tabella, abbiamo dimostrato che lo "Headedness Principle" lascia inspiegati troppi dati e dunque abbiamo proposto il "Chinese Compounding Canonical Head Principle" secondo cui in cinese la posizione canonica della testa è a destra. Questo principio non spiega due tipi di costruzioni, le costruzioni Verbo-Oggetto e le costruzioni risultative, che sono costruzioni per cui è diffi cile distinguere tra lo status di composti o di sintagmi (o addirittura di costruzioni bifrasali). Se il "Chinese Compounding Canonical Head Principle" venisse confermato, si potrà sostenere che la posizione della testa nelle lingue del mondo è un parametro binario.

Trova nel catalogo di Worldcat

Article first page

Article first page